Problemi Dazn, futuro o flop? C’è sempre una soluzione per tutto

Problemi Dazn, futuro o flop? C’è sempre una soluzione per tutto

Db Milano 02/08/2018 - presentazione di Dazn / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Diletta Leotta

Quanti problemi Dazn, si risolveranno? – La nuova piattaforma a pagamento DAZN tra gioie e dolori. Il servizio ha debuttato nei campionati di Serie A e Serie B, per la stagione 2018-2019. Sul quale è possibile seguire lo sport in streaming: 114 partite di Serie A (3 a giornata). Nel pacchetto delle 9,99 euro al mese, sono compresi: tutte le partite di Serie BKT, Ligue 1 e Liga, il meglio della Copa Libertadores, Copa Sudamericana. Oltre alla FA Cup, EFL Cup e i vari sport americani (NFL, NHL e MLB), rugby e molto altro ancora. Un modo rivoluzionario di vedere lo sport su diversi dispositivi: dalla Tv, allo Smartphone e Tablet. Tutto perfetto sembrerebbe, invece no, i primi intoppi non sono mancati.

Problemi Dazn, è già un flop?

Uno dei dettagli che più ha accelerato gli abbonamenti su DAZN, è la possibilità di ricevere il servizio gratuito per il primo mese. Pronti via, il campionato di Serie A apre le danze, molti tifosi pronti con i vari dispositivi alla mano, ansiosi di far debuttare i proprio occhi sulla nuova piattaforma messa a disposizione da Sky. Tutto fila liscio? Assolutamente no. In un primo momento l’unica difficoltà era la pronuncia (si scrive DAZN, si pronuncia Dazòn). Ma dopo le prime partite sono arrivate i problemi Dazn, con una sorta di tiro al bersaglio contro la nuova piattaforma. Tanti i problemi riscontrati: tra i quali una scarsa qualità dello streaming, con buffering ripetuto e il video che salta per un caricamento lento. Il direttore di DAZN ha dichiarato di non aver riscontrato particolari problemi, che anzi è l’Italia che offrirebbe una velocità media di navigazione. Consigliando di guardare le partite su DAZN in streaming a una banda minima di 2,0 Mbps, mentre per la risoluzione in HD una connessione minima di 3,5 Mbps. Mentre per guardarle su Smart TV in HD, è raccomandata una connessione di 6,5 Mbps.

Dazn, un futuro da migliorare

Il campionato di Serie A è ormai ben avviato, ma i problemi si sono risolti solo in parte. Problemi risolvibili, dicono, cambiando il browser, o eliminando i cookie e la cache. Tutto risolto? No, problemi su iPhone, iPad e dispositivi android. Ma tranquilli, si può sempre contattare un operatore attraverso i contatti e Live Chat. E per tutti i tifosi che non riusciranno a risolvere i vari problemi, non resta che accendere la radiolina e ascoltare “Tutto il Calcio minuto per minuto”. Sperando in un futuro migliore, un pacchetto che faccia sognare, e non che faccia dannare, perché il calcio è divertimento, una lunga e orgogliosa tradizione italiana che parte da bambini. Quindi non rovinate tutto, se c’è da cambiare fatelo, il cliente ha sempre ragione.

Lascia un commento